Calderara Crea Cultura

Culturara

Vandring

Mostra "VANDRING Ritrovarsi nel paesaggio"

Visitabile ancora fino al 7 ottobre

Una mostra partecipata alla quale hanno partecipato attivamente più di 100 persone tra cittadini di Calderara, bambini e bambine delle scuole, artisti, artiste, studenti e studentesse dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. Un mosaico di esperienze e vissuti che si sovrappongono e si amalgamano che l’artista Manuel Portioli ha voluto fortemente per permettere a chiunque di riappropriarsi della propria immaginazione, del senso artistico e anche della Casa della Cultura dopo tanti mesi di chiusura.

La scelta del titolo, “Vandring”, non è casuale: dal norvegese, significa camminare da posto a posto, su lunghi percorsi, solitamente con calma. Portioli con le sue opere racconta un viaggio fisico ma, visto il periodo in cui viviamo, soprattutto mentale, nel quale sovrappone i suoi due scenari della terra natale della valle padana e quello rigoglioso e selvaggio del suo luogo di adozione, con i diversi paesaggi dei partecipanti al progetto. Con “Vandring”, Portioli immagina uno scenario utopico in cui il paesaggio si ridefinisce su valori produttivi, economici e spirituali sostenibili e inclusivi. Per questo, l’artista ha scelto di aprire il proprio processo creativo alla partecipazione della comunità locale, allargando il senso del paesaggio a quello di uno spazio relazionale, tessuto connettivo tra gli abitanti di uno stesso territorio.