Calderara Crea Cultura

Culturara

Narrazioni | In cerca di significati comuni

E’ il titolo del ricco programma autunnale della Casa della Cultura 

NARRAZIONI

In cerca di significati comuni


Da settembre a dicembre si articola NARRAZIONI, la stagione autunnale della Casa della Cultura dedicata a eventi aperti e inclusivi per Calderara e la Città Metropolitana con un focus particolare sul mondo della scrittura e dell’editoria. Abbiamo scelto di dare questo titolo perché ci piace porre l’accento sulla necessità di ricercare dei significati e dei valori condivisi in un mondo dove si premia sempre più l’individualismo. La narrazione è infatti uno degli strumenti più preziosi a livello culturale, in quanto attraverso i racconti è possibile negoziare significati comuni e veicolarli in modo piacevole e puntuale. Questo esercizio aumenta la coesione del gruppo e la reiterazione del sistema di valori e credenze creando legami e alimentando il senso di comunità.

In questa ottica inauguriamo la stagione con una serie di appuntamenti organizzati dalla Biblioteca R. Veronesi dedicati alla letteratura gialla e noir che vedrà ospiti scrittori di assoluto spessore. Presenti alla rassegna Loriano Macchiavelli (22 settembre), Tom Benjamin (6 ottobre) e Filippo Venturi (13 ottobre). Questi appuntamenti vanno a comporre il ricco cartellone di Biblioteca in Festa 2022 a cui si aggiungono due performance nella serata del 23 settembre: Teatro di Natura, il live painting con musica dal vivo di Jonathan Clancy e Michelangelo Setola a cura di Canicola che precede la restituzione pubblica del laboratorio Almeno Nevicasse, condotto da Francesca Sarteanesi all'interno della ricchissima programmazione del festival perAspera, che approda per le strade di Calderara di Reno, dopo aver attraversato i principali festival italiani.

I libri rimangono protagonisti l’11 novembre con “La peste del 1630 a Bologna” di Cecilia Vitiello che intervistata da Carlo Pelagalli ripercorre le tappe di quell’Annus horribilis in cui un nemico storico, invisibile e apparentemente invincibile terrorizzò tutto il Nord Italia. I ruoli dei due protagonisti si scambiano il 2 dicembre con “L’Origine di Bologna – Vol. 1” in cui Carlo Pelagalli, esperto di storia della città di Bologna, ripercorre insieme a Cecilia Vitiello l'origine delle vie di terra e d'acqua della Felsina villanoviana e poi celtica, quindi della Bononia romana e dell'Addizione Longobarda fino ad arrivare all'età moderna e contemporanea. Le narrazioni per questo 2022 si concludono il 16 dicembre con un ospite d’eccezione, Alessandro Castellari, che in dialogo con Elisabetta Landi porta alla Casa della Cultura il suo nuovo lavoro “Care Adultere”.

A completare il nostro fitto programma di eventi autunnali ritroviamo il 12 novembre il consueto appuntamento con i giochi da tavolo Special Game On!  a cura di Riccardo Pasquini arricchito per l’occasione dalla presentazione de Le città (in)vivibili, il libro-gioco creato dai bambini durante gli incontri dell’omonimo laboratorio e illustrato da Giulia Piselli e l’inaugurazione della nuova sfavillante ludoteca con i giochi che l’ass. 4Tribes ha donato alla Casa della Cultura e che rimarranno a Calderara per appassionati e novizi. Proseguiamo il 20 novembre con Raccontare il paesaggio attraverso i materiali, una giornata di incontri e workshop a cura di ReMida Bologna_Terre d’Acqua con Alessandro Saturno, Checkpoint Charly e Beniamino Sidoti. Gli ultimi due appuntamenti sono all’insegna della musica con la presentazione dei progetti musicali delle band selezionate da Trasporti Eccezionali (3 dicembre) e Perdersi tra balli e mandolini, il concerto di Natale targato Osteria del Mandolino accompagnata dalla nostra Orchestra Popolare dei Mandolini diretta da Antonio Stragapede e Massimo Pauselli (22 dicembre). In questa occasione mandolini, fisarmonica, strumenti a fiato e chitarra si intrecciano per dar vita ad una serata dove si balla e si suona in un clima a metà tra le balere e le vecchie osterie.

Dal 5 settembre riparte anche la nostra Fucina Creativa con Web Radio Tour, una settimana all’insegna dello speaking, storytelling e podcasting, per imparare a narrare e comunicare correttamente in collaborazione con Radio Roxie, CAG "LaSaletta" e Open Group. Subito dopo continuiamo con Almeno Nevicasse, il laboratorio di scrittura creativa a cura di Francesca Sarteanesi nell’ambito del PerAspera Festival (21,22,23 settembre) che si concentra sulla ricerca della parola o della frase o della sensazione che non abbiamo fatto in tempo a fermare. Imperdibile appuntamento a fine settembre con la seconda edizione di MASTER THEREMIN, una 4 giorni di musica, didattica e ricerca sullo strumento elettromagnetico più misterioso del mondo con Vincenzo Vasi e Valeria Sturba/OoopopoiooO e Giorgio Necordi. Questa Masterclass è dedicata a musicisti, danzatori, performer e curiosi che hanno voglia di cimentarsi con il theremin in un percorso agile e divertente. A corollario di queste attività sarà sempre possibile passare alla Casa della Cultura per visitare TIMELAPSE la mostra a cura di Adiacenze che ripercorre i 5 anni di arte contemporanea alla Casa della Cultura tramite le opere di Laura Renna, Stefano W. Pasquini, Agnese Spolverini, Manuel Portioli, Andrea Abbatangelo e Ester Grossi.

Agenda